Alta pressione, ma la nebbia incombe

VARIAIBILITA'

28 Ottobre 2014 , Ore 05:45

Di buon mattino eccoci ad analizzare la situazione presente e futura del tempo sulle nostre Zone. In queste ore si segnalano banchi di nebbia nelle zone di bassa pianura e qualche addensamento di nubi medio basse a ridosso dei monti e su gran parte dei settori centro meridionali della Romagna. Al momento non si segnalano piogge.

Su scala generale troviamo il solito vortice di bassa pressione che interessa le zone della Grecia ma che invia masse d’aria fredda verso il nostro Paese. A subirne i maggiori effetti sono ancora una volta le zone del sud Italia, la Sardegna e parte delle regioni centrali adriatiche fino al sud della Romagna.

Sul resto d’Italia il tempo si mantiene abbastanza tranquillo con anche la possibilità di vedere ampie zone soleggiate nel corso della giornata. Fanno eccezione invece le aree a rischio nebbia : pianure del nord, pianure del centro e valli interne.

Cosa succederà nei prossimi giorni ? L’alta pressione che per ora non è ben salda sull’Italia cercherà di rinforzarsi ulteriormente e sembra riuscirci a partire soprattutto da venerdì quando il tempo potrebbe stabilizzarsi anche sulle Regioni meridionali.

Attenzione però : alta pressione a fine Ottobre è sinonimo di nebbia !!! Le pianure del nord  in particolar modo, dovranno fare i conti con forti riduzioni alla visibilità specie di notte e nella prima parte del mattino. Su alcune aree di pianura la nebbia potrebbe anche persistere per gran parte del giorno quando , durante il suo sollevamento, contribuirebbe a mantenere un tipo di tempo più grigio e , soprattutto, decisamente più fresco rispetto alla collina e al resto della fascia montuosa circostante.

Per concludere segnaliamo che, attorno al 5/6 di Novembre, l’alta pressione potrebbe cominciare a perdere di energia per effetto di una depressione atlantica carica di nubi e di piogge. Difficile dire a tutt’oggi quello che sarà il destino di questa depressione. Come ben sapete bisogna sempre diffidare delle previsioni oltre i 4/5 giorni.