APOTEOSI NEVE O BUFALA?

1106788-nevemo

Siamo alle solite Amici. Ogni volta che le mappe di previsione intravedono la possibilità di neve in pianura, ecco che i vari siti meteorologici alzano la voce e cominciano con il solito meteoterrorismo ( o come direbbe il meteo nonno , “meteorismo” !!! Vedi video in homepage.

Dunque, restando molto calmi e soprattutto cercando di essere realistici, possiamo affermare che nei prossimi giorni il tempo risulterà spesso perturbato e la neve , anche abbondante , visiterà sicuramente le nostre montagne anche a quote molto basse. Questo per la gioia degli sciatori e degli operatori turistici. In quanto alle possibilità di vedere la neve in pianura , al momento non si riesce ancora a capire bene se tale evento potrà verificarsi. Il periodo a rischio sarà soprattutto fra mercoledì e venerdì quando un incisivo vortice di bassa pressione stazionerà sull’area tirrenica con un conseguente serio peggioramento del tempo. L’aria fredda che lo alimenta  piano piano riuscirà a penetrare anche sulle aree di pianura portando valori di temperatura in diminuzione. Tuttavia si tratta di valori non freddissimi che metteranno la pianura ai limiti. In queste situazioni bisognerà aspettare l’inizio del peggioramento per vedere come si comporterà la colonna d’aria sovrastante la pianura. Al momento sono sicuramente più a rischio le aree più occidentali dell’Emilia. Sulla fascia emiliana centrale saranno a rischio le zone più vicine ai monti, mentre le aree della bassa saranno maggioramente interessate dai venti da est e da un maggior rimescolamento dell’aria. Fattore meno favorevole alla neve. Insomma , come vedete i fattori da esaminare sono tanti e consigliamo di seguire l’evoluzione giorno dopo giorno. Poi, se fra chi ha urlato alla grande neve avrà avuto ragione, buon per lui e per gli innumerevoli click che riceverà il suo sito !!! Tanto ormai gli eventi meteo estremi servono solo a quello e non certo a fare buona informazione.

Stefano Ghetti