Correre? Sì anche d’inverno!

Dietor_BlogPost_CorrereInverno

Lo dice la scienza: la corsa è l’unico sport che si può praticare tranquillamente a temperature estreme, dal freddo paralizzante del Polo Nord al caldo desertico del Sahara.
Non ci sono impedimenti quindi anche per gli allenamenti on the road negli umidi e nebbiosi inverni emiliani… Basta solo prestare attenzione a qualche dettaglio!

1. Tanto freddo? Tanto stretching

Schermata 2014-12-15 alle 12.33.34

Se si parla di allenamenti all’aperto con basse temperature, la prima regola è praticare tanto stretching. Prima, durante e dopo ogni uscita, fare stretching ammorbidisce e preserva gli arti inferiori ed è fondamentale, quindi, per evitare crampi e contratture.

2. Il guardaroba giusto

Winter-Running_large

Quando si va a correre il vestiario è spesso l’ultimo dei pensieri, l’unica cosa che conta davvero è indossare le scarpe giuste. Ma in inverno è assolutamente imprescindibile disporre anche dell’abbigliamento giusto per non sudare eccessivamente e rischiare prendere freddo, poi, a fine allenamento a causa dei vestiti bagnati. L’ideale è scegliere il tessuto tecnico, studiato appositamente per questo tipo di condizioni.

3. Hai il raffreddore? Sospendi l’allenamento

o-RAFFREDDORE-facebook

Attenzione se compaiono i primi sintomi di raffreddamento: mal di gola, febbre, raffreddore, tosse, mal di testa sono un segnale che il corpo ha bisogno di riguardo e riposo ed è meglio sospendere l’allenamento.