Sonda Rosetta. Missione compiuta

L’incontro ravvicinato con il corpo celeste permetterà di svelare molti segreti sul cosmo infinito che ci circonda: a novembre, quando sarà a 4 metri dalla superficie, farà scendere sul suolo il lander Philae

La sonda Rosetta dell’Agenzia spaziale europea (Esa) è arrivata finalmente alla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko dopo un viaggio di dieci anni attraverso il Sistema solare. L’incontro con il corpo celeste permetterà di svelare molti segreti sul cosmo che ci circonda.
La sonda è in orbita intorno alla cometa, con traiettorie triangolari che la porteranno ad avvicinarsi alla cometa finché in novembre sarà a circa 4 metri. Quindi rilascerà sul nucleo il lander Philae, che preleverà campioni con un trapano italiano. Seguita dal centro di controllo dell’Esa in Germania, a Darmstadt, la missione è fra i maggiori successi dello spazio europeo. E’ un successo anche per l’Italia, che vi partecipa con l’Agenzia Spaziale Italiana e con l’industria Thales Alenia Space.
Tutti i dettagli su TGCOM24